Claudio Argentiero

Carlo Bevilacqua
7 Giugno 2016
Duccio Nacci
7 Giugno 2016

Claudio Argentiero

Da oltre venticinque anni si occupa di fotografia. Il suo percorso si snoda tra lavori su committenza e ricerca personale. E’ da sempre interessato alla documentazione del territorio e dei suoi mutamenti, producendo immagini per mostre e libri, collaborando con enti pubblici e privati. Dal 1988 cura e organizza mostre ed eventi fotografici di rilievo. E’ ideatore e curatore del Festival Fotografico Italiano, dal 2013 Europeo, e di molte rassegne annuali, tra cui quelle organizzate, da oltre quindici anni, presso la storica Villa Pomini di Castellanza, dove è stato istituzionalizzato lo stesso archivio, oggi sede del FIF ( Fondo Italiano Fotografia). Ama il b/n, che ha sempre stampato in camera oscura, ha sperimentato la fotografia infrarosso, le antiche tecniche e le più moderne tecnologie digitali di stampa fine art, in stretta collaborazione con EPSON. Ha esposto in importanti spazi in Italia, all’estero e ad Arles (Francia), tempio della fotografia mondiale, in contemporanea ai RIP dal 2005 al 2015, realizzando, con altri autori, due libri sulla cittadina francese, capitale della fotografia internazionale. Ha al suo attivo svariati libri, e nuovi sono in fase di realizzazione per il 2015/2016.

Il permesso di Crescere

Paesaggio perduto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *